X27

§

Quei tetti rossi,
quella stanza a colori,
eppure esiste un genio
che governa l’odiata
aritmetica delle cose.
Il mio cervello
è bucato da formiche rosse e blu,
le sento mangiarmi la testa
ogni giorno.
Mi sento parte
di un mondo che non esiste,
semplicemente niente,
è l’essenziale,
o il torsolo di mela.
È la prova che tutto funziona
all’insegna di un unico Dio,
palpabile giorno per giorno,
che sa che il nostro riso è paura,
che sa, uomo, la tua ossessione.

Comments are closed.