X24

§

Mi affido
a te, poesia,
puttana di parole,
per scrivere la nostra
ossessiva dimensione.
Ascolto il cielo
quando spero,
in un posto migliore,
che non sia una prigione.
Ascolto il sogno,
bisogno,
che mi assilla
come una tremenda
scimmia sulla spalla.

Comments are closed.