Io non ho il peso della vita

§

O bambino, con le lacrime spezzate,
perché non piangi più nel dolore? Hai visto i soldi o il cuore?
Io me ne rammento, e allo stesso tempo mi rammarico
è comunque la sorte di ogni bambino lasciare il cuore
o è forse l’amore?
Ci sono due omote nell’anima e nella mano,
omote senza coscienza e omote senza coscienza,
in realtà si sceglie molto tempo fa,
difficile ristabilire gli equilibri, caro il prezzo
e comunque il regalo di tale atto è un premio; lo accetterai?
È nel bene, è nel male,
è comunque nella strada che cerco di percorrere,
ciò che è esteriore mi parla
e non sento, è una sensazione strana,
è come se l’occhio immenso di qualcuno mi osserva e mi assorbe…
e il bambino sa del cuore,
cade la neve e le stagioni passano, io non le riconosco
è il desiderio!
Io desidero tutto questo,
arriva delle volte, quella forza incredibile
e a volte va male, mentre entità mi si presentano per parlarmi,
loro sono vecchie e saggie

non hanno il peso della vita.

Comments are closed.