Giuda il contemporaneo

§

Ti ringrazio dio denaro per avermi
tranciato la testa appena nato
ti ringrazio di aver ucciso Dio e sostituitoti
a lui ora galleggi nei perizoma dei preti puttane,
ti ringrazio di aver svestito la donna e resola a sua volta puttana
lei non si è accontentata, forse ora lo è davvero
dopo aver inventato parole come “eleganza”, “chic”, o “moda”,
Ma tu sei generoso, io te lo riconosco,

il mondo è tuo, vile cartaccia puzzante di piscio
sei freddo, eppure il riscaldamento del Pianeta è globale
oh, ringrazio gli assassini, i fuori di testa, i poveri e gli affamati che odiano saranno premiati,
distruggi e continua a distruggere!
Recidi la testa ai figli dei benpensanti con i metodi subdoli che conosci
lascia vedere il loro sangue che scorre, fagli sentire il tuo fiato sul collo
mentre annaspano nei loro letti lussuosi da mille euro a botta,
o minigonna…vuoi fare strada, e lui arriva in Porsche, Ferrari
ti porta nei locali, ti offre cibo di svariato tipo
è quello che volevi no? Una bomba nucleare nel culo…
O dolce Dio,
fà che questa gente trovi una lama ad attenderli nei sottopassaggi
fà che siano compianti e adorati, elevali al Sole per bruciarli e incenerirli
fà che questa gente conosca per l’eternità la povertà di spirito
politici, vescovi, papi, uomini di potere…lascia che distruggano il mondo,
e come ultimo desiderio, concedimelo
fà volare una banconota con un culo dipinto, sopra nello spazio,
là, dove nessun uomo è mai giunto prima…

Comments are closed.