Donna

§

Ti ho vista l’altro giorno
nascosta in nere vesti splendide,
dove scappavi incrociandomi?

Una cenerentola dal cappello nero
sei fuggita, e i tuoi occhi neri parlavano
diversamente da altre figure che ho incrociato,

il ciuffo dietro a un cappello largo
nero lo ricordo, sei fuggita come spaventata
non ne ho capito il motivo…

dolce il senso di colpa che sagomava la tua andatura
a zig zag
tra la gente…

Non ho capito
ho amato
e sono scappato anch’io,

delle parole ti sono rimaste alle spalle
non te ne sei accorta?

Fuggendo

avrei voluto
abbracciarti

fuggendo

ma non ho mai certezza di amore
come ti sarai accorta
impietrito, stupido e triste me…poi nient’ altro

resta sempre così…
donna fuggevole
e impaurita

eri bellissima

strani poi i miei pensieri
un opaco silenzio

mi saziava contemplarti,

donna Charlotte.

Comments are closed.