Bombe nucleari

§

Io non ricordo il giorno in cui sono morto
ho visto solo delle dita che puntavano al bersaglio
dita colorate
di svariati colori cremisi
un’armata sorridente e smoccolosa si avvicinava
e ho capito che il mio motorino stava meglio a casa

questo è il passato

molte carie e otturazioni mi hanno indicato
che il problema era più grosso di quanto si pensi

questo è il futuro

un’ubriacone che odiavi
improvvisamente intravedi
i raggi di umiltà attraverso le fessure dei suoi denti marci

cosa dire, chiedo a me stesso
questo è il presente?

Comments are closed.