Bandiera

§

E concentrato fuori un groviglio
di adolescenza mai vissuta
macchine troppo bianche in questa città

si stendono veli che non sai, ricopriranno tutta la tua vita
aquiloni alti dipinti di sangue
un sangue che, e dei ragazzini senza madre,

soli come un seme che geme
invischiati in troppi perché e troppi pianti,
la madre dov’è?

In un giorno grigio morti assumono forme di assassini
non li ha visti nessuno mentre oscillavano nella via di non ritorno
spettri che danzano e muoiono,

concentrato poi nel cuore il rimpianto
dove sono scappati quei mostri in un giorno qualunque come questo
forse credono di essere vivi?

Avanzano tra le sogli di metallo e non sanno mangiare bocche cucite?
Poeti mai vissuti, poeti mai vissuti, troppo giovani per intonare versi
troppo derisi o scherniti,

…fatemi nascere

grida dal fagotto
fredde sensazioni di occhi troppo azzurri e troppe distanze
ammazzano il mio desiderio

…e intanto va avanti come una bandiera divelta dal vento.

Comments are closed.